Come togliere la muffa dai muri


 La formazione di muffa sui muri è un problema frequente nelle nostre abitazioni, ma può essere affrontato con rimedi di facile applicazione, se la presenza della muffa non è eccessiva e molto radicata.
Ecco allora qualche utile informazione per capire come si forma la muffa e i consigli per toglierla dai muri interni di casa!

La fastidiosa muffa si presenta soprattutto in inverno quando vengono a determinarsi situazioni ambientali e climatiche particolari. La muffa è composta di colonie fungine che prolificano grazie alla condensa che viene a formarsi sulle pareti: essa può risalire dalle fondamenta in caso di problemi strutturali (tipico dei pian terreno e primi piani di abitazioni) o crearsi, in inverno, in prossimità di porte e finestre mal isolate.

muffa

Cerchiamo di capire velocemente come si forma la muffa. La nascita della muffa è soprattutto legata all’umidità che, nei casi di problemi strutturali, risale lungo le pareti sin dalle cantine e dalle fondamenta delle costruzioni, mentre nella maggior parte delle altre situazioni è causata da infissi che lasciano filtrare aria fredda o da un riscaldamento insufficiente e inadeguato. Dobbiamo sapere che l’aria fredda non riesce a trattenere l’umidità la quale inevitabilmente condensa andando a inzuppare le superfici più porose: questa alimenta la formazione della muffa sui muri che rovina intonaco e vernice.
Si può vederla nascere dietro mobili, negli angoli delle pareti e in prossimità di finestre e porte dove il calore arriva con più difficoltà senza riuscire ad asciugare l’umidità dell’aria.
E’ evidente, quindi, come la nascita di muffa sia anche un problema di scarso isolamento termico di infissi e pareti e di un cattivo o insufficiente riscaldamento.

Ma come togliere la muffa dai muri?

Quando le macchie scure non sono eccessive, è possibile intervenire per asciugare le pareti e ridonare loro un aspetto sano e curato; certamente, però, sarà difficile non consigliare l’intervento di un centro specializzato in ristrutturazioni e manutenzione impianti quando vi sono evidenti problemi con infissi e riscaldamenti domestici che causano la forma di condensa e muffa.

Nelle ferramenta sono disponibili prodotti fungicidi davvero efficaci per togliere la muffa dalle pareti, ma un’ alternativa valida è rappresentata dalla candeggina: in entrambi i casi è bene eseguire le operazioni con una mascherina e a finestre aperte.
Ecco come svolgere le operazioni:

1. Indossate guanti e mascherina, quindi prepariamo il prodotto fungicida in un vaporizzatore;

2. Irrorate le pareti macchiate di muffa con il prodotto lasciando che s’inzuppino bene;

3. Lasciate agire per un paio d’ore il prodotto che seccherà la muffa;

4. Toglierete la muffa dalle pareti aiutandovi con una spugna o un panno umido;

5. Far asciugare le pareti e proseguire con i ritocchi e la verniciatura;

Suggerimenti importanti per eseguire le operazioni descritte:

  • Utilizzate guanti in lattice e mascherina,
  • Fate arieggiare bene le stanze sia durante l’applicazione dei prodotti che nei minuti successivi in cui li lasciate agire.
  • Coprite i mobili con teli di plastica poiché la candeggina o il cloro dei prodotti chimici da ferramenta potrebbero rovinarne le superfici.

Responsabile di redazione
Laureata in Sociologia della comunicazione, ho frequentato corsi di specializzazione in photo&image editing, comunicazione giornalistica, fotografia e copywriting. Sono una free lance nel mondo del web e del cartaceo per privati, aziende e negozi. Ottimista, amo la creatività e penso debba essere alla base di tutto nella vita per avere la capacità di reinventare e reinventarsi.

Tutti gli articoli di Gloria | Sito Web | FB | Instagram