Brushing brasiliano vs ristrutturante alla keratina

Brushing brasiliano

Oggi ho deciso fare chiarezza, una delle prime qualità che dovrebbe avere un bravo parrucchiere.

Prima vi pongo una domanda: qual è il più grande desiderio di una donna  e dei suoi capelli?
Immagino la risposta, “che siano in ordine e perfettamente in piega, lucidi, sani e senza crespature imbarazzanti!”
Qui arriva un “parrucchiere” che propone il miracoloso “trattamento ristrutturante alla keratina in grado di stirarvi il capello per cinque mesi senza dover fare piega e tantomeno piastra”. Ma è davvero cosi??

Capelli, Mirka Piovani, Parla l’esperto

Purtroppo NO! I prodotti in questione non hanno nulla di miracoloso anzi, non sono altro che un’evoluzione mal riuscita di stiraggio chimico, i più contenenti formaldeide.

Molti sono già stati ritirati dal mercato e la lista si estende a molte aziende, la prima ritirata è stata quella di Coppola, poi la Brasil Cacau e ora anche altre.

Questo miracolo semplicemente non esiste,  i pareri dei clienti che si sono sottoposti a trattamento sono discordanti ma è ovvio che sia così, sono diverse le aspettative e diversi i capelli. Il trattamento proposto è in realtà il “brushing brasiliano“, non a caso, per poterlo fare vivendone solo gli effetti positivi, bisognerebbe avere appunto dei capelli “brasiliani”, ovvero molto spessi, tanti e molto ruffi, cosa un po’ diversa rispetto alla struttura classica dei capelli “italiani”.

Chi ha i capelli terribilmente ricci il risultato non sarà straordinario, si dovrà comunque far la piega, non a caso spesso il parrucchiere sosterrà che il trattamento “non abbia preso bene” e vi proporrà di fare un secondo step di ripresa, cosa sbagliatissima perchè tale trattamento non andrebbe assolutamente ripetuto dopo poco tempo! Chi ha i capelli mossi  e un po’ ruffetti li avrà liscissimi e completamente piatti alla radice, privi di volume. Come controindicazione generica darà un capello appesantito, che si unge molto facilmente e privo della sua naturalezza.

Queste sono le condizioni normali, ma aimè potrebbe andar peggio, capelli irrimediabilmente danneggiati e sfibrati, forme allergiche, prurito alla cute e fastidiose dermatiti….Siete davvero disposte a giocarvi capelli, salute e soldini (perché ovviamente il trattamento ha un certo costo), per un effetto che promette tanto, ma per lo più è ingannevole?

Non dimentichiamo il fatto che dopo aver fatto questo “trattamento miracoloso”, secondo il parrucchiere che ce lo ha fatto, sarà assolutamente necessario utilizzare i prodotti specifici (dal costo tre volte superiore a quello dei normali shampoo e balsamo) in vendita nel suo salone, altrimenti “l’effetto svanirà”.

Se decidete di sottoporvi al trattamento  dovete almeno sapere che si tratta semplicemente di un innovativo stiraggio chimico, che danneggia la struttura del capello per mutarne la forma, tutt’altro a che vedere di  un semplice trattamento di bellezza alla keratina, che al contrario, è composto da molecole di varie dimensioni. Le piccolissime penetrano a fondo nel capello sostituendo la cheratina naturale persa con trattamenti chimici o calore da styling, quelle più grandi si attaccano allo stato cuticolare sigillando le doppie punte rendendo i capelli più corposi, morbidi e gestibili domando il crespo, il tutto a prezzi molto più contenuti e senza controindicazioni.

Related posts:

Spread the love