Bellezza: come fare la tinta per capelli in casa


Ammettiamolo: più di una volta, fra le corsie del supermercato, ci è balenata l’idea di acquistare una tinta fai da te, ma il timore di fare pasticci e vedere i nostri capelli assomigliare a una parrucca ci ha bloccate prima di allungare la mano sullo scaffale.

La ricrescita non ci dà tregua e andare dalla parrucchiera comincia a pesarci; dispendio di tempo e denaro. È ora di tentare! Aggiungiamo quella confezione alla lista della spesa! Con qualche piccolo accorgimento ed un po’ di pazienza, la tinta per capelli casalinga ci regalerà tanta soddisfazione ed un risultato naturale, degno delle mani più esperte!

tinta per capelli def

Ecco alcuni consigli su come effettuare una buona tinta per capelli in casa:

  1. Lasciamo alla parrucchiera i cambiamenti drastici!

È vero: la tinta per capelli in casa non è poi così difficile da fare, ma non sopravvalutiamoci! Giochiamo con gli accessori, non con i nostri capelli: l’effetto multicolor non fa tendenza! Scegliamo una nuance che si allontani dal nostro colore naturale di uno o due toni al massimo. Ricordiamoci di prestare attenzione alla guida al colore riportata sulla scatola: è un buon indicatore del risultato finale. Se la nostra gradazione non compare, lasciamo stare: la tinta non funzionerà.

   2. Controlliamo la data di scadenza!

No, la tinta non è come il vino, che con il passare del tempo migliora! Stiamo attente alla scadenza riportata sulla confezione: se vecchia, il risultato non sarà quello che ci aspettiamo.

   3. Prepariamoci!

Raduniamo tutto il necessario vicino al lavabo, in modo da non dover setacciare la casa con la testa gocciolante in cerca di chissà quale arnese. Che cosa ci serve? Un pettine a denti larghi, delle pinze, un timer da cucina, un vasetto di Vaselina ed una vecchia t-shirt. Siamo pronte?

   4. Leggiamo le istruzioni!

Il consiglio più semplice e il più ignorato. Perdere cinque minuti di tempo per leggere le istruzioni ci aiuterà ad evitare incidenti indesiderati sui nostri capelli. Non affidiamoci soltanto alle immagini: ne vale la pena!

   5. Occhio alle sbavature!

Passiamo uno strato di Vaselina all’attaccatura dei capelli: eviteremo così di attirare l’attenzione con antiestetiche macchie di tinta sul viso. Ci siamo sporcate? Niente paura! Un batuffolo di cotone imbevuto sarà sufficiente, ma passiamolo prima del risciacquo: lo shampoo fissa il colore!

    6. Colore a più sezioni!

Utilizziamo il pettine per dividere le ciocche in più sezioni, raccogliamo ogni sezione con le pinze e tingiamone una alla volta, in modo uniforme, partendo dalle radici ed arrivando sino alle punte: non scordiamoci di indossare i guanti!

     7. Cronometriamo!

Una volta passata la tinta, impostiamo il timer secondo quanto consigliato sulla confezione. Ci assicurerà che il colore agisca nel miglior modo possibile.

     8.  È tempo di brillare!

Laviamo i capelli con lo shampoo e passiamo il balsamo in dotazione nella confezione: aiuterà a sigillare il colore e donerà maggior brillantezza ai capelli.

     9.  Et voilà: il risultato che vogliamo! (?)

Sappiamo bene che i capelli bagnati distorcono la percezione del colore. Non lasciamoci trarre in inganno! Prima di disperarci o gioire del risultato ottenuto, asciughiamo i capelli!

    10. Ed ora, come mantenerli?

Il nostro nuovo look ci piace e vogliamo conservare il colore luminoso come il primo giorno? Affidiamoci ad uno shampoo specifico per capelli trattati. La nostra chioma sarà più brillante che mai!

Che aspettiamo? Mettiamoci alla prova!

Jeans, ballerine e gli orecchini di perle, sempre. Creativa soprattutto alla sera, quando la mente, assopita, riflette sugli eventi occorsi e li mescola come pezzi di un puzzle disfatto. Mi piace leggere ed imprimere i pensieri di un momento sulla carta.
Amo i colori. Quelli pastello che stimolano la mente ed il cuore; quelli sgargianti che regalano emozioni di pancia. Conservo mille mila idee e credo che l’entusiasmo sia la chiave di volta per la buona riuscita di ognuna di esse.

Tutti gli articoli